NEWS
  • SCADE IL 31 MAGGIO L’IMPOSTA DI BOLLO SULLE FATTURE ELETTRONICHE EMESSE NEL I TRIMESTRE 2021 SCOPRI DI PIÚ SCADE IL 16 MARZO LA TASSA DI CC.GG. SUI LIBRI SOCIALI PER L’ANNO 2021 SCOPRI DI PIÚ BREXIT - PRINCIPALI NOVITA’ IN AMBITO FISCALE E LAVORATIVO SCOPRI DI PIÚ

EMISSIONE DI FATTURE CON RIVALSA DELL’IVA VERSO ESPORTATORI ABITUALI IN PRESENZA DI LETTERA DI INTENTO VALIDA

Posted on 11/10/2018 by Clarkson Hyde

Gli esportatori abituali possono beneficiare dell’acquisto di beni e servizi senza il pagamento dell’IVA (regime di non imponibilità IVA previsto dall’articolo 8, comma 1, lettera c), D.P.R. 633/1972) trasmettendo telematicamente all’Agenzia delle Entrate la dichiarazione di intento preventivamente agli acquisti che intendono effettuare.

L’Agenzia delle Entrate ha chiarito nella nota n. 954-6/2018 dell’11 luglio 2018 che se l’esportatore intende rettificare in diminuzione l’ammontare del plafond già comunicato o intende revocare la lettera di intento già spedita, non sono previste particolari formalità, in quanto il beneficio di effettuare gli acquisti senza l’applicazione dell’imposta rappresenta una facoltà e non un obbligo.

Leggi la circolare completa: Emissione di fatture con rivalsa dell’IVA verso esportatori abituali in presenza di Lettera di Intento valida

Search


Archives